La propensione al viaggio – Tagore (indian poet)

Viaggiai per giorni e notti per paesi lontani.
Molto spesi per vedere alti monti, grandi mari.
E non avevo occhi per vedere a due passi da casa la goccia di rugiada sulla spiga di grano.

Rabindranath Tagore dal libro “La poesia della natura”.
Poeta, drammaturgo, scrittore e filosofo, nato il 6 maggio 1861 a Calcutta (India), morto il  7 agosto 1941 a Calcutta (India)

24 pensieri riguardo “La propensione al viaggio – Tagore (indian poet)

      1. sia, per certe anime il viaggio non si interrompe mai…
        Ci sono solo pause.
        E te mi sembri proprio una di quelle anime.

        Non siamo meglio o peggio. Siamo semplicemente così, inutile opporvisi.
        No?

      2. ho appena letto il tuo post sull’hard disk defunto. Posto che bisogna cautelarsi da simili incidenti, ha comunque avuto un senso ciò che è accaduto se ti ha fatto scrivere qualcosa di così bello sui tuoi tre figli. Sai, più ti conosco e più mi piaci.

    1. beh, un racconto straordinario di una esperienza irripetibile. Ci sono emozioni che non si riescono a spiegare ma quelle che tu sei stato capace di rendere sono arrivate. Tutto il resto, comprese le lacrime risparmiate ( e poi perché?) sono parole scritte sul libro della nostra anima più intima. Grazie per averle condivise con me.

  1. bellissima e vera!…quante volte cerchiamo lontano esperienze illuminanti e non ci accorgiamo della meraviglie che ci circondano!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...