La pezza e il grano.

20110525_442

Il tuo viso di porcellana, lucido e intubato, stride con i colori che ballano sui monitor, colorando la stanza asettica; i bip regolari delle macchine che ti danno la vita artificiale rompono l’inquieto silenzio. Le tue spalle, semicoperte e pallide, composte e nude, sono punteggiate da elettrodi e ventose che paiono innocui. Il vetro di anticamera, frapposto tra noi due, riflette la tua immagine irreale e persistente. Mi hanno vestito di verde, il colore della speranza. Ti parlo e dicono che non puoi sentirmi; i tuoi occhi, chiusi e dipinti di rimmel, fanno ancora parlare il tuo volto. Mi avvicino, un furtivo bacio sulla tua fronte, una carezza lieve sulla tua guancia, illusa di poter disturbare il tuo sonno. Abbiamo sempre unito le nostre risa e i nostri pianti, io e te. Oggi sono sola a piangere, ti cerco per avere conforto ma tu non ci sei, non puoi essere con me. Prego il Signore di darmi testimonianza, avendone ora una buona occasione. La mia buddità, offesa, se ne va a ramengo, perché in fondo siamo uomini, limitati dal pensiero e dal cuore e anche di poca fede. Mi sento piccola, disperata e irriverente nei tuoi confronti che stai infinitamente peggio. Discutevamo di vite appese a un filo, di strade tortuose e di kharma. Il cellulare è immobile, minaccioso e freddo, come le tue mani quando tira vento. Ti supplico, amica mia, torna come il grano in primavera. Sei l’ago ed il filo, per me che sono fatta di pezza.

(testo e foto Passoinindia)

 

16 thoughts on “La pezza e il grano.

  1. mfantuz scrive:

    Vorrei averlo scritto io un pezzo così, quando se n’è andato il mio miglior amico a quel modo, ma non ho potuto vederlo mentre lottava con la morte.
    Coraggio!
    Marco

    • passoinindia scrive:

      Ciao Marco, grazie della tua vicinanza. E’ un momento davvero brutto per me, mai più pensavo potesse accadere una cosa come questa, almeno non in questo modo. Non volevo mettere in vetrina le mie emozioni ma sentivo che dovevo farlo per lei che, spero, potrà leggerle. Era importante perché lei ha condiviso con me questa avventura di blogger oltre a mille altre cose che ci siamo dette e che abbiamo vissuto insieme. Grazie davvero.

      • mfantuz scrive:

        Ciao, grazie a te di avere condiviso con gli altri un momento così difficile della tua vita. Purtroppo non siamo mai pronti quando succedono queste cose ma parlare delle proprie emozioni ci è sempre d’aiuto, confidarsi serve ad allentare un poco la tensione di momenti così terribili. Speriamo nella primavera. Un abbraccio.
        Marco

  2. giò scrive:

    Il mio cuore ti è vicino…ti abbraccio.Giò

  3. Andrea Magliano scrive:

    Un sincero abbraccio, con affetto ti stringo la mano😦

  4. barbara bartuccio scrive:

    cara S., sono Barbara la “compagna di ospedale”, ho letto il pezzo e non immaginavo che il pezzo fosse dedicato alla nostra amica in comune….. mi hai fatto venire i brividi…. e le lacrime.
    complimenti sei “proprio una bella amica” e Lei è molto fortunata…
    grazie……..
    spero di vederti presto il blog è stupendo!!!
    ciao

    • passoinindia scrive:

      Ciao Barbara, volevo solo che sapessi il bene che le voglio. Questa brutta occasione ha avuto di positivo (ma davvero “solo” questo che ci ha fatto conoscere. Spero di non perderti. Grazie..

  5. barbara bartuccio scrive:

    grazie…… la penso anche io così…. nel “dolore” ho conosciuto persone fantastiche come te e mi dispiacerebbe perderle, soprattutto te con cui ho avuto + contatti e scambio di idee, pensieri e parole…… grazie per tutto…. soprattutto per Laura.. ciao
    a presto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...