Il Qutub Minar di Delhi

Il Qutub Minar di Delhi è patrimonio mondiale dell’Unesco. L’alto minareto fu fatto costruire nel 1199, in circa 20 anni, da Qutab-ud-din Aibak, fondatore del sultanato di Delhi, per celebrare l’avvento della dominazione musulmana a Delhi e la vittoria del sultano sui governatori Rajput, venne completato nel 1396 d.c. dal suo successore Iltutmish.  L’altissima torre conica è un esempio straordinario di arte Moghul indo-islamica dell’architettura afghana. Copre un’ altezza di circa 72.5 metri e raggiunge 379 scalini. Ha cinque diversi piani ognuno segnato da un balcone sporgente che ne demarca il limite e si restringe da un diametro di 15 metri alla base fino ad arrivare ad un diametro di 2.5 metri alla sommità. I primi tre livelli sono realizzati in arenaria rossa mentre il quarto e il quinto sono rispettivamente di marmo e arenaria. A fianco del minareto si trova la moschea Quwwar-ul-islam, una tra le prime ad essere realizzata in India. Un’iscrizione provocatoria sull’entrata orientale avverte i visitatori che fu fatta costruire con il materiale ottenuto dalla demolizione di 27 templi hindu. Una colonna di ferro alta 7 metri si erge nella corte della moschea, fu fatta costruire durante la dominazione della dinastia Gupta in memoria di Chandragupta II. All’estrema sommità della colonna appare l’immagine del Dio Hindu Garuda. Un fatto eccezionale è che la colonna, di quasi 1600 anni, seppure rivestita per il 98% di ferro, non ha un accenno di ruggine.  Si dice che circumnavigare la colonna con le spalle rivolte contro di essa, faccia avverare i desideri espressi.

Le origini del Qutub Minar sono coperte di mistero, alcuni credono sia simbolo della vittoria dei musulmani e dell’inizio della loro dominazione in India, altri ritengono che servisse per richiamare I fedeli alla preghiera, altri che venisse usata come torre di avvistamento.

Nonostante fu colpito da un fulmine e danneggiato, poi riparato in seguito, questo monumento ha superato in maniera straodinaria I segni del tempo. È inoltre circondato da un verde giardino che lo rende il luogo adatto per passare piacevoli pomeriggi all’ombra dei suoi alberi e allo stesso tempo per godere dell’abilità artistica e della memoria storica di cui è un grande esempio.

Ognuno dei piani del minareto ha una decorazione differente: alla base il primo piano presenta dei solchi angolari e circolari, il secondo è circolare, il terzo ha solchi angolari, mentre i balconi ne accrescono notevolmente la bellezza. I versi che decorano la colonna, incisi sull’arenaria sono ripresi dal libro sacro del Corano. Ci sono rivendicazioni sull’evidenza che il Qutub Minar fu costruito molto prima da imperatori Hindu e che in seguito Kuttubuddin abbia sostituito le scritte sulla pietra. Le pietre hanno divinità hindu da una parte e dall’altra riportano iscrizioni coraniche.

Alcune pietre che sono state  rimosse dal minareto e che hanno divinità hindu da una parte e dall’altra scritte coraniche, sono oggi conservate al museo, questo a testimonianza che gli invasori erano soliti rimuovere le pietre dedicate alle divinità hindu, capovolgerle sotto sopra e nascondere le immagini per aggiungere al loro posto scritte  sacre sulla parte frontale.

Molte sono state nel corso degli anni le scosse e I colpi subiti da fenomeni geotemporali, nonostante tutto però si è sempre pensato ad apportare riparazioni affinchè questa straordinaria opera d’arte mantenesse intatto il suo slendore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...