Il Bhangra, danza punjabi

Il Bhangra è una forma di danza e musica che ha origine nella regione del Punjab pakistano e indiano. Nasce come danza ballata dagli agricoltori per festeggiare l’arrivo della primavera, un tempo e ancora oggi festeggiata con il nome di Vaisakhi. E’ un misto di musica e canto, a ritmo del dhol (strumento musicale a percussione), del ektara (composto da una sola corda collegata ad un bastone, generalmente di bambù ed ad una cassa di risonanza, generalmente una zucca).), del tumbi (strumento tipico del nord)e della chimta (strumento a percussione tipico del sud). I testi contengono storie del Punjab. Ancora oggi i giovani ballano il bhangra e i film bolliwoodiani sono pieni di queste danze e di questa musica.

Vi propongo un video per farvi capire di cosa si tratta….E’ una bella danza.

Le Olimpiadi rurali di Kila Raipur (Punjab indiano)

Si sono appena conclusi i 4 giorni dei Giochi Rurali nel paesaggio agreste del Punjab indiano, ospitati a Kila Raipur, cui partecipano circa 3.000 atleti in più di 70 sport diversi, applauditi da decine di migliaia di spettatori che arrivano anche dall‘estero. Questi giochi, svolti ormai da generazioni, inculcati nella tradizione punjabi, esprimono tutta la forza, l’ energia e la sportività delle persone che abitano queste terre del nord e di cui il 70 per cento vive nei villaggi. La suprema autorità temporale dei sikh, il Akal Takht Sahib ed il Guru Singh Hargobind diedero il via ai primi combattimenti sportivi di wrestling, seguiti poi, fino ad oggi, da molte altre discipline. Ogni inverno questo festival dello sport si ripete ed è importante come una festa nazionale. Si fanno tornei di hockey, di tiro con la pistola, di equitazione, di ciclismo, di tiro alla fune; ma l’aspetto più caratteristico è dato dalle corse con i carri da buoi (che ricordano quelli con le bighe nell‘antica Grecia), le corse con i cammelli, le corse con gli aratri, le corse dei cani, le lotte kabbaddi (di cui abbiamo già parlato in questo blog). E poi ci sono gare di acrobazie in piedi sui cavalli, sfide di forza (l’aratro trascinato con i denti o che passa sui corpi dei garaggianti, pesi trattenuti o tirati con i capelli), giri della morte con le moto, giochi con il fuoco. Spettacolari sono le performace dei leggendari Nihang, i guerrieri veterani degli eserciti sikh e le danze popolari, le dhadi jathas e il Bhangra. Il dorato trofeo raffigura un uomo alla guida di un carro da buoi ed è importante per la gente punjabi come quello delle Olimpiadi. La gente dei villaggi apre le sue case per ospitare atleti e organizzatori e offre i suoi aratri e altri attrezzi da lavoro per i giochi.

Questo evento tradizionale è sotto gli occhi sia del governo, che promette lo sviluppo di una nuova politica rurale dello sport (si chiede soprattutto di avere sovvenzioni per gli atleti), sia di multinazionali che elargiscono fondi, e anche, recentemente, di Discovery Channel che ha realizzato un documentario sull’argomento.


bellissime foto in questo sito (da cui è stata tratta anche quella di presentazione)
http://www.demotix.com/news/1771255/indias-rural-olympics-held-kila-raipur-punjab#media-1771154

e per un filmato:

http://www.youtube.com/watch?v=cy0j6P_kRMg