La salita al cielo. Il Kalavantin Durg.

Tra tanti luoghi strani al mondo, questo è uno di quelli. E’ il forte di Kalavantin Durg e si trova vicino alla città di Mumbai, nei Ghati occidentali chiamati anche Sahyadri, accanto al grande altopiano di Prabalgad, in Maharashtra, India.

La sua stranezza sta nel fatto che è situato sulla cima di una montagna alta più di 2300 metri. Secondo la leggenda fu costruito per la regina Kalavantin ma questo sembra davvero essere tutto ciò che si sa. Si ritiene che il Forte sia stato costruito intorno al periodo del Buddha, o forse intorno al 500 a.C. L’unico modo per salire sul pinnacolo dove si trova questa antica fortezza è una agghiacciante ripida salita che si sviluppa, in migliaia di gradini di roccia larghi 2-3 metri intagliati a mano nella roccia stessa, tutta intorno al picco. Per questo il Kalvantin Durg è anche chiamato la Salita al Cielo. Per chi volesse cimentarsi nel trekking sappia che non ci sono protezioni sul bordo e, per chi volesse scalare, neppure corde sulla parete. Insomma, non è un posto per chi soffre di vertigini e, oltretutto, la parte più difficile è proprio la discesa. Questo luogo affascinante è abbandonato, nel senso che non viene utilizzato per il suo scopo militare originale, ma è visitato da turisti, escursionisti e gente del posto ed è facilmente raggiungibile (si intende il punto di partenza della scalata!) dalla Mumbai-Pune Expressway.

Il periodo più consigliato per recarsi qui è quello che va da ottobre a maggio perché le stagioni dei monsoni rendono ancora più scivolosa la salita.
Da lassu’ si vede la città di Mumbai e altri forti nelle valli intorno.

Durante la festa di Holi, quando arriva la primavera (vedi su questo blog “Holi, la festa dei colori”, marzo 2013) le tribu’ adivasi del sottostante villaggio di Prabalmachi (1500 mt. alt.) ballano in cima a questa montagna e festeggiano il loro Shimga Festival perché considerano il forte una parte del loro patrimonio etico-culturale. Se vi soffermate da loro vi offriranno Thali Vegetariani, dal, riso e subzi, un tipico stufato indiano fatto con verdure e spezie.

Da lassù si gode un’ottima veduta sulle terre indiane circostanti ma il percorso per raggiungere il forte di Kalavantin Durg è considerato il più pericoloso al mondo.

foto da sito: http://benedante.blogspot.it/2013/11/kalavantin-durg.html